galleriafoto

Ti trovi qui:

Home > COMUNICAZIONE > Informative > Comunicazioni dall'Ordine > Ordinamento professionale e doppio mandato – La nota del Ministero della Giustizia

Ordinamento professionale e doppio mandato – La nota del Ministero della Giustizia

Versione in pdfStampaE-mail


Care Colleghe, cari Colleghi,

in data odierna il nostro Consiglio nazionale ha trasmesso la nota del Ministero della Giustizia qui allegata.

Il Ministero ha ricostruito le note vicende riferite al numero dei mandati svolti dal Presidente, che solo per l’Ordine di Roma – a differenza di altri 55 Ordini territoriali – sono sfociate in aspetti giudiziali, formulando al Consiglio nazionale la richiesta di parere e della terna di nomi dai quali scegliere il commissario straordinario, precisando che “…..tenuto peraltro conto che sono già indette le elezioni di rinnovo dell’Ordine territoriale per le date del 5 e 6 novembre 2020, al fine di consentire l’eventuale insediamento del commissario straordinario senza pregiudicare il buon esito della competizione elettorale, si prega di fornire riscontro con la massima sollecitudine”.

Accolgo favorevolmente tale provvedimento perché ritengo sia utile alla nostra comunità professionale, visto che certifica il corretto comportamento seguito in tutti questi anni, tenuto conto che soltanto ora il Ministero della Giustizia ha ritenuto opportuno  intervenire.

L’intervento del Ministero certifica altresì la correttezza di azione anche in questa fase finale della consiliatura, ove - nonostante le insistenti opinioni di pochi che preferivano l’immobilismo escludendo quindi che si potesse dare il via alle procedure elettorali - il nostro Ordine ha operato al fine di garantire un ordinato e leale confronto ai candidati per il prossimo mandato 2021-2024.

L’attività del Consiglio che ho avuto l’onore di guidare in tutti questi anni, è infatti terminata con l‘adunanza del 9 ottobre ove è stata deliberata l’ammissione delle tre liste di candidati che si sono presentati alle ormai imminenti elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine di Roma; elezioni che potranno svolgersi a partire dal prossimo mercoledì 21 ottobre in maniera serena, come peraltro è sempre accaduto anche nel passato, visto il contributo di idee che tutti i candidati potranno esprimere.

Approfitto dell’occasione per ringraziare le centinaia di Colleghi che ho conosciuto ed incontrato in tutti questi anni e che hanno messo a disposizione della comunità professionale romana idee, tempo, energie e sapere in maniera del tutto gratuita per accrescere il prestigio e l’autorevolezza dell’Ordine di Roma che sempre di più è punto di riferimento per le Istituzioni locali e nazionali.

Un cordiale saluto a tutti
Mario Civetta

Leggi la lettera del CNDCEC
Leggi la nota del Ministero