galleriafoto

Ti trovi qui:

Home > Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata (PEC)

Versione in pdfStampaE-mail


Il c.d. "Decreto Anti-crisi", convertito con legge n. 2 del 28 gennaio 2009, prevede l'obbligo per i Dottori Commercialisti e per gli esperti Contabili di comunicare all'Ordine, un proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata.

Questa misura, in vigore da tempo per le Pubbliche Amministrazioni ed estesa a Professionisti e Imprese, ha lo scopo di modernizzare le comunicazioni professionali, eliminando di fatto la necessità di ricorrere a lettere raccomandate, notifiche, etc. che vengono sostituite da un semplice invio di un messaggio di posta elettronica.

Quindi l'indirizzo PEC diventa di fatto un recapito professionale, alla stessa stregua dell'indirizzo di residenza.

Gli Ordini hanno l'obbligo di pubblicare gli indirizzi PEC dei propri Iscritti, e di fornirne gli elenchi alle P.A. che dovessero farne richiesta. Così come le Camere di Commercio pubblicheranno le PEC delle imprese.

A tal proposito si rende noto a tutti gli Iscritti che il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione ha incaricato l'Ispettorato della Funzione Pubblica di effettuare un capillare controllo su tutte le Pubbliche Amministrazioni al fine di individuare eventuali inadempimenti normativi in relazione all'attivazione e all'uso della Posta Elettronica Certificata.
E' in corso un'indagine conoscitiva per quantificare il numero di caselle PEC realmente attive e funzionanti presso le Pubbliche Amministrazioni e quindi presso l’Ordine di Roma.

In riferimento a quanto comunicato si pubblicano i seguenti documenti:

Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Lettera di risposta dell’Ordine di Roma


Coloro che non avessero ancora richiesto una casella PEC sono pertanto invitati a provvedere quanto prima, osservando le indicazioni disponibili nel modulo "INFORMAZIONI UTILI" a destra.

 

Per maggiori informazioni sul servizio leggi le Domande frequenti sulla Pec