Photo gallery
Photo gallery

Ti trovi qui:

Home > FUNZIONI > Tirocinio > Come fare per... > Svolgere il tirocinio all'estero

SEGRETERIA ALBO

Personale addetto:

Amelia Adamo 

Deborah Petricca

Francesca Rinaldi

Svolgere il tirocinio all'estero

Versione in pdfStampaE-mail


E' possibile svolgere una parte del praticantato presso un Professionista straniero. Il periodo di tirocinio svolto all'estero deve essere ininterrotto e non superiore ai 6 mesi. Il Dominus deve essere abilitato ed iscritto presso uno degli organismi riconosciuti, consultabili nell'informativa 48/10 del CNDCEC del 27 luglio 2010

Per poter svolgere parte del tirocinio all'estero è necessario consegnare la documentazione richiesta di seguito presso la Segreteria dell'Ordine, nelle seguenti modalità:

  • invio a mezzo Raccomandata A/R alla Segreteria Tirocinio - ODCEC - Via Flaminia, 141 - 00196 Roma
  • consegna in prima persona o tramite un delegato (provvisto di delega scritta e fotocopia fronte/retro del proprio documento d'identità e di quello del delegante) presso la Segreteria dell'Ordine in Via Flaminia n.141,  o presso le sedi distaccate di Marino (Palazzo Matteotti – Corso Vittorio Colonna – II° piano) e di Velletri (Uffici Giudiziari del Tribunale - Sezione Fallimentare - via Fratelli Laracca - angolo via A. Mammucari – III piano) nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.

DOCUMENTI RICHIESTI PER SVOLGERE PARTE DEL TIROCINIO ALL'ESTERO

  1. Richiesta del tirocinante (redatta in carta semplice)
  2. Attestazione del Dominus di sospensione del tirocinio professionale svolto presso il suo studio ed autorizzazione al trasferimento (redatta in carta intestata), accompagnata da fotocopia di un documento di identità in corso di validità, qualora il Professionista non sia presente all'atto della presentazione.
  3. Attestazione del Professionista straniero, con firma originale (redatta in carta intestata) accompagnata da fotocopia di un documento di identità in corso di validità, che dichiari l'ammissione del richiedente a frequentare il proprio studio per gli effetti del Tirocinio specificando la durata della permanenza.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER RIPRENDERE IL TIROCINIO PRESSO L'ORDINE DI ROMA

  1. Relazione (in italiano) che attesti la frequenza e le attività svolte nell'arco del praticantato all'estero, firmata dal Professionista straniero.
  2. Certificazione del Dominus originario che dichiari l'ammissione del richiedente a frequentare nuovamente il proprio studio